Il mio cane soffre di diabete? Sintomi e cura | Clinica veterinaria CMV Varese

PRONTO SOCCORSO VETERINARIO H24 VARESE

CHIAMA ORA

+39 0332 820 002

PRONTO SOCCORSO VETERINARIO H24 VARESE

  1. Home
  2. /
  3. Malattie cane
  4. /
  5. Il mio cane soffre di diabete? Sintomi e cura
  1. Home
  2. /
  3. Malattie cane
  4. /
  5. Il mio cane soffre di diabete? Sintomi e cura

Il mio cane soffre di diabete? Sintomi e cura

Tra le patologie più frequenti del cane, soprattutto in età avanzata, c’è il diabete: proprio come nell’uomo, questa malattia necessita di un trattamento tempestivo sia a livello farmacologico che alimentare per evitare che faccia più danni del necessario. E allora non perdiamo altro tempo per scoprire cos’è il diabete nel cane, quali sono i sintomi della malattia e, soprattutto, come si cura.

Cos’è il diabete del cane

Prima di capire quali sono i campanelli d’allarme a cui prestare attenzione, andiamo brevemente a capire cos’è il diabete canino così da sapere per tempo con quale patologia abbiamo a che fare. Il diabete è un disturbo del metabolismo che si manifesta quando nell’organismo c’è carenza (o addirittura assenza) di insulina, un ormone che nei soggetti sani viene naturalmente prodotto dal pancreas al fine di mantenere a livello ottimale la concentrazione di glucosio del sangue.

In assenza o carenza di insulina, l’organismo non riesce a regolare correttamente gli zuccheri e, di conseguenza, si va incontro a una condizione di iperglicemia, che può essere molto pericolosa.

Come si capisce se il cane soffre di diabete?

In base alla tipologia di diabete (tipo 1, tipo 2, indotto da farmaci o progesterone) i sintomi nel cane possono variare leggermente. Quelli che si manifestano più frequentemente sono i seguenti:

  • Aumento dell’appetito
  • Perdita di peso
  • Sete più frequente del solito
  • Minzione abbondante e più frequente

Specifici del diabete, i sintomi sopra elencati possono però essere anche un campanello d’allarme per altre patologie. Ecco perché è sempre necessaria una visita dal veterinario per intepretare correttamente il quadro sintomatologico, associandoli a uno screening preciso e puntuale. La nostra Clinica veterinaria AniCura CMV è perfetta per chi abita a Varese e provincia: se pensi che il comportamento del tuo cane sia diverso o la sua salute si stia velocemente deteriorando, i nostri medici veterinari potranno chiarire la situazione e, in caso di diabete, prendere repentinamente provvedimenti salvavita.

La diagnosi

La diagnosi del diabete canino è molto semplice e veloce avviene attraverso l’analisi di un campione di sangue e di urine: attraverso questi esami, infatti, viene valutato sia il livello di zuccheri nel sangue che l’eventuale presenza di glucosio nelle urine. Esistono, inoltre, anche dei kit per la diagnosi casalinga del diabete: si tratta di stick per le urine che valutano la presenza della glicosuria, ovvero la presenza di glucosio nell’urina del cane.

Sia le analisi effettuate direttamente in clinica che il kit fai da te permettono di arrivare a una diagnosi precoce del diabete del cane, evitando così la comparsa dei sintomi più gravi della malattia.

Qualora, infatti, gli esami da laboratorio diano esito positivo, il medico veterinario andrà alla ricerca di eventuali cause scatenanti del diabete (che possono ritrovarsi in malattie quali tumori, pancreatiti, neoplasie e così via) e procederà a una serie di accertamenti ulteriori per scongiurare la concomitanza di altre patologie di tipo metabolico.

Come curare un cane col diabete?

Una volta presente la diagnosi di diabete il medico veterinario comincia a impostare la cura, che consiste nella terapia insulinica e nel controllo dell’alimentazione attraverso una dieta che va a diminuire la presenza dei carboidrati semplici nella ciotola della pappa.

L’insulina

Molti proprietari di cani si chiedono quanto durerà la terapia del pet in caso di diabete: ebbene, così come avviene per l’uomo, anche nel cane la terapia insulinica dura a vita. Dopo aver trovato il dosaggio corretto dell’ormone (sono necessari circa 2/3 mesi di tempo) il proprietario dovrà somministrare al cane l’insulina per via sottocutanea subito dopo i pasti.

L’alimentazione e l’attività fisica

In commercio esistono pappe formulate appositamente per i cani diabetici ma, se in famiglia si è abituati a una gestione casalinga del cibo, è possibile continuare col fai da te con qualche piccolo accorgimento: sarà quindi necessario farsi seguire – almeno inizialmente – da un veterinario nutrizionista che potrà fornire gli strumenti e le conoscenze necessarie per preparare una pappa a prova di cane diabetico.

E’ inoltre caldamente consigliato un esercizio fisico costante del pet, anche se è anziano. Una lunga passeggiata a passo lento sarà sufficiente, anche per i cani che non sono abituati a camminare per molto tempo.

I check-up periodici

Inutile dire che il trattamento del cane diabetico deve contare anche di periodici controlli in clinica: se inizialmente sono necessari per dosare correttamente l’insulina, in seguito saranno più dilazionati nel tempo e prevederanno sia una valutazione clinica generale della salute dell’animale che i classici esami del sangue.

Se hai notato che il tuo pet si comporta in modo diverso dal solito, è dimagrito, cerca quantità maggiori di cibo e ha sempre sete, forse è il caso di fare un salto in clinica. Se abiti a Varese o provincia, la Clinica veterinaria AniCura CMV è a tua disposizione: chiama o scrivici per prenotare una visita!

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on linkedin