Dermatologia veterinaria

Medico dermatologo per cani e gatti

dermatologia veterinaria cani gatti cmv

La dermatologia è la branca della medicina che studia le patologie della cute e dei suoi annessi: pelo, unghie, ghiandole sebacee, sudoripare ecc.

Negli ultimi anni, le malattie cutanee sono sempre più frequenti, in particolare le forme allergiche favorite, come per l’ uomo dall’ambiente, in cui nostri animali domestici vivono.

Inoltre, cambiamenti climatici e lo spostamento massiccio di cani da una aree all’altra, hanno reso sempre più diffuse malattie parassitarie, una volta localizzate in aree ben definite (come, ad esempio Leishmaniosi nel bacio Mediterraneo lungo i litorali).

La vicinanza di animali selvatici alle abitazioni, la resistenza ad alcuni presidi antiparassitari hanno favorito la diffusione e il ritorno di alcune malattie parassitarie come la rogna sarcoptica.

La dermatologia oggi è, una sfida costante per il medico che deve districarsi in un numero sempre maggiore di casi, che si manifestano con sintomi molto simili tra loro.

Quando è necessaria la consulenza di un medico dermatologo?

Una cute maltrattata da trattamenti inadeguate è una cute predisposta ad ammalarsi.

La pelle ha proprietà incredibili e straordinarie tra cui quella di autoripararsi e autorigenerarsi, per cui è fondamentale mantenerla in ordine e curarla quando malata.

Per questo motivo la visita dal veterinario dermatologo si deve considerare non solo un mezzo per curare la cute malata ma anche per imparare ad aiutarla a mantenersi giovane ed efficiente.

I più importanti passi del dermatologo, utili a mettere in evidenza possibili problemi sono:

  • Visita dermatologica:

    in cui è fondamentale la storia clinica, per cui è bene che l’animale venga accompagnato da persona che ne conosce la storia.

  • Prelievi cutanei:

    scarificati/esame del pelo/ citologia per osservazione al microscopio, che forniscono dati fondamentali per il riconoscimento di malattie parassitarie, infezioni micotiche, batteriche, da lievito tramite valutazione citologica di prelievi colorati.
    È possibile evidenziare anche quadri infiammatori

  • Colture (batteriche/fungine):

    fondamentali nell’era della antibiotico resistenza per una terapia sempre più mirata ed efficace

  • Biopsia cutanea:

    la biopsia cutanea viene utilizzata per valutazione istopatologica da parte di patologo esperto, come per la ricerca di batteri, funghi, virus, protozoi tramite metodiche di biologia molecolare e/o colture.

  • Dieta privativa:

    fondamentale, nei soggetti in cui si sospetta una dermatite su base allergica (es dermatite atopica) per escludere reazioni avverse agli alimenti.

dermatologo cani cmv varese

Servizio di dermatologia in CMV

La nostra Clinica si avvale della consulenza del Dott. Carlo Poretti esperto in dermatologia veterinaria dei piccoli animali.

Tramite la visita clinica e le indagini accessorie sopra accennate il medico è in grado di inquadrare e trattare la gran parte delle patologie cutanee che generalmente non necessitano di ulteriori indagini di diagnostica avanzata strumentale o di laboratorio.

Esistono tuttavia una serie di malattie sistemiche o metaboliche di interesse del medico di medicina interna che si manifestano spesso con segni cutanei e per questo motivo vengono portati per visita dermatologica.
Le più frequenti sono rappresentate da:

  • Morbo di Cushing ( iperadrenocorticismo)
  • Ipotiroidismo

Altre forme di natura ormonale come la Malattia X hanno scarso impatto sistemico e rappresentano invece un tipico esempio di malattia endocrina di “natura dermatologica” dove la diagnosi è spesso solo clinica.

In questo caso tramite esami di laboratorio specifici e lo stretto contatto con il medico internista è possibile arrivare tempestivamente alla diagnosi più accurata e attuare la migliore terapia del caso.

Chirurgia dermatologica

Grazie alla collaborazione con il reparto di chirurgia laser, è possibile effettuare l’asportazione di piccole neoformazioni cutanee benigne o risolvere quadri di pododermatite cronica.

In questa patologia si osserva la formazione di eccesso di tessuto che determina difficoltà di deambulazione e favorisce infezioni batteriche frequenti, come nel caso di pododerimatiti del Bulldog Inglese con formazione di cuscinetti plantari esuberanti.

È inoltre possibile la rimozioni di cisti cutanee interdigitali in cui la chirurgia tradizionale a “lama” può essere controproducente.

Questa tecnica chirurgica ha il grande vantaggio di:

  • ridurre il sanguinamento
  • velocizzare i processi di cicatrizzazione
  • assenza di punti di sutura esterni

Quest’ultimo aspetto, è fondamentale proprio nelle pododermatiti, in quanto potrebbero agire come corpi estranei e indurre un processo infiammatorio con un risultato clinico peggiore della patologia.

Patologie cutanee del cane e gatto

Tra le manifestazioni cliniche che più frequentemente spingono il proprietario a portare il cane per una visita dermatologia dobbiamo ricordare:

  • Alopecie di diversa natura
  • Dermatite Atopica
  • Allergia alimentare
  • Complesso del Granuloma Eosinofilico Felino (CGE)
  • Piodermiti
  • Micosi cutanee
  • Demodicosi
  • Pulicosi