PRONTO SOCCORSO - 24 ore su 24
Chiama
0332 820002

Parassiti e salute Pubblica

Le verminosi intestinali sono molto comuni negli animali domestici, soprattutto in cuccioli e gattini o animali che fanno vita libera o selvatici.
L'infestazione ambientale, rappresenta il serbatoio per le infestazioni nei nostri animali domestici, nonché per alcune zoonosi parassitarie (parassiti trasmissibili all'uomo, soprattutto nei soggetti immunocompromessi).

Purtroppo non sempre i vermi sono visibili a occhio nudo, alcune infestazioni possono essere silenti o dare sintomatologia blanda e altre possono dare grave sintomatologia gastroenterica con risentimento generale.
La sintomatologia dipende dallo stato immunitario del soggetto colpito e dalla gravità dell'infestazione.

Per tale motivo il controllo dei parassiti nei nostri animali domestici è cruciale.

Oltre ai trattamenti antiparassitari di routine ci sono alcune raccomandazioni: 

  • il rispetto di misure igieniche di base, in particolare la raccolta regolare delle feci per ridurre la contaminazione ambientale;
  • l’utilizzo di alimenti industriali o cotti per prevenire le infestazioni trasmesse con carne o pesce crudi;
  • il controllo delle infestazioni elmintiche (vermi intestinali e tenie) e da ectoparassiti (pulci e zecche) tramite misure di prevenzione e trattamento.

I cuccioli e i gattini sono a maggiormente esposti ma in realtà il rischio si mantiene nel corso della vita anche nei soggetti adulti e anziani.

Il controllo, quindi, deve essere mantenuto costantemente per tutta la vita.

Sono raccomandati dalle linee guida internazionali 4 trattamenti annuali; nei pazienti ad elevato rischio (vita all'aperto o condivisione degli spazi con bambini) sono raccomandati invece costanti trattamenti mensili o esami coprologici di controllo.

Proteggere la salute dei nostri animali da affezione significa anche salvaguardare la sanità pubblica e preservare il legame tra uomo e animali.

 

Dott.ssa Mirta Travaini