PRONTO SOCCORSO - 24 ore su 24
Chiama
0332 820002

Parassiti intestinali del cane e del gatto

Quasi tutti i cani o gatti in qualche momento della loro vita possono venire in contatto con parassiti intestinali.
Molti cani o gatti non manifestano nessun sintomo di infezione, tuttavia gli effetti più comuni come diarrea, vomito o inappetenza dipendono dal parassita coinvolto e dall'età dell'animale. Infatti nei cuccioli non è raro riscontrare uno di questi sintomi.  E' quindi fondamentale trattare adeguatamente i parassiti già dalle prime settimane di vita perchè il cucciolo, anche se non è mai uscito di casa, può comunque essere infestato da parassiti trasmessi dalla madre durante la gestazione o l'allattamento.

Non sono esclusi dal trattamento contro i parassiti intestinali anche i soggetti giovani e adulti, in particolare animali che vivono in ambienti più contaminati e che per il loro stile di vita sono più a rischio di infestazione, come cani da caccia o cani e gatti che hanno accesso a boschi, parchi o pensioni e che quindi sono più predisposti a venire in contatto con i parassiti ad esempio leccando il terreno contaminato da altri animali infetti o ingerendo uccelli o roditori a loro volta infestati. In questo caso è suggerito eseguire un trattamento ad ampio spettro contro i parassiti intestinali almeno due volte l'anno. 

 

 

Effettuare controlli regolari per i parassiti intestinali

Per poter determinare nello specifico da quale parassita il nostro animale è stato infestato sarà necessario fare una visita clinica e un esame delle feci, eseguito direttamente in clinica, che ci permetterà in base al parassiti trovati, di poter scegliere il farmaco più efficace.
Se l'animale risultato positivo all'esame delle feci condivide gli stessi spazi con altri animali è importante trattarli tutti contemporaneamente per evitare la trasmissione dei parassiti da un soggetto all'altro e quindi il fallimento della terapia.

Prevenire e trattare efficacemente e regolarmente le infestazioni da parassiti è indispensabile non solo per la salute del nostro animale ma anche per quella di altri cani o gatti o persone in contatto con lui. Infatti la trasmissione di alcuni parassiti dagli animali all' uomo, benché rara, è possibile per alcune specie di parassiti, come nella  sindrome da "larva migrans viscerale" causata da alcuni vermi tondi.

 

Dott.ssa Paola Belli