PRONTO SOCCORSO - 24 ore su 24
Chiama
0332 820002

Agopuntura Veterinaria cos’è, come funziona, a cosa serve.

La Medicina Veterinaria Tradizionale Cinese (MVTC) forma un complesso sapere medico costituito al suo interno da differenti discipline: Ginnastica Funzionale, Dietologia, Fitoterapia, Tuina (o Massaggio Cinese), Moxibustione, Agopuntura. Tutte queste discipline spesso si integrano fra loro e nella pratica clinica quotidiana si è solito parlare di Agopuntura Veterinaria (AV) includendole tutte in questo unico termine.

Che cos’è l’Agopuntura?

L'Agopuntura è la branca terapeutica più conosciuta e si esegue mediante l'inserimento di aghi in precisi punti del corpo animale (agopunti). A completamento del trattamento agopunturale possono essere impiegate altre tecniche quali la stimolazione termica degli agopunti (moxibustione), il massaggio, l'elettrostimolazione, la stimolazione con laser.

Come funziona l’Agopuntura?

Secondo le dottrine classiche della Medicina Cinese, sia il corpo umano che animale sono percorsi da un incessante flusso di energia vitale. Questa energia vitale, chiamata Qi, origina dai principali organi e fluisce lungo un sistema circolatorio di canali detti meridiani. Quando il flusso energetico è scorrevole ed in equilibrio, l’animale è in salute; se il flusso è insufficiente od ostacolato, l'animale è malato o prova dolore. A livello degli agopunti lungo i meridiani il flusso energetico può essere stimolato ristabilendo il delicato equilibrio energetico e favorendo una benefica condizione di salute.

Effetti collaterali

L'Agopuntura non presenta effetti collaterali in quanto non vengono impiegate molecole chimiche allopatiche, inoltre non esiste la possibilità di trasmissioni di infezioni perché si ricorre all'impiego di materiali monouso. Inoltre è sempre bene affidarsi ad un Medico Veterinario che sia comprovato esperto in Agopuntura.

Quanti trattamenti sono necessari?

In Agopuntura ogni paziente è unico, quindi il piano di trattamento è individuale e si basa sul tipo di patologia, gravità della condizione, durata della malattia, stato psicofisico ed energetico del soggetto. Al fine di ottenere i migliori risultati terapeutici, i casi acuti dovrebbero essere trattati con sedute ravvicinate, quindi prolungare gli intervalli tra una seduta e l'altra; i casi cronici necessitano di uno o due trattamenti a settimana. Le reazioni benefiche indotte dall'Agopuntura iniziano già durante le primissime sedute; il grado di reattività varierà in base alla condizione di squilibrio che si sta trattando e alla recettività del soggetto. L’Agopuntura è una medicina olistica, energetica, preventiva, che quindi tratta il soggetto, non la patologia.

Quali patologie trattare con l’Agopuntura?

Gli squilibri che possono essere trattati con successo sono molti: classicamente tutte le patologie algiche, osteomuscolari e locomotorie. Si ottengono eccellenti risultati anche nelle patologie della sfera riproduttiva, nelle cardiopatie, negli squilibri ormonali, nelle patologie infettive ed immunomediate, nei problemi dell'apparato respiratorio, nelle patologie geriatriche, nei problemi comportamentali. Inoltre si può prendere in considerazione l'Agopuntura non solo ai fini terapeutici, ma anche per elevare le prestazioni e migliorare le performance degli animali atleti

Clinica Veterinaria CMV
ORARIO VISITE:

LUNEDI / VENERDI 8:00/22:00 orario continuato - SABATO / DOMENICA 8:00/12:00

Contatti