VAI ALLA SPECIALIZZAZIONE NEUROLOGIA

Paralisi

Che cos’è? Come si manifesta?
La paralisi è la mancanza di capacità motoria, generalmente in seguito a un problema neurologico. Quando ci si riferisce agli arti, la paralisi può essere completa (PLEGIA), quando manca completamente ogni movimento e le zampe appaiono flaccide e immobili; oppure non completa (PARESI), quando permangono movimenti volontari, ma il cane o il gatto non sono in grado di sostenere il peso del corpo.


Quando il problema colpisce tutti e quattro gli arti si definisce TETRAPLEGIA o TETRAPARESI, mentre quando sono interessati solo gli arti posteriori si parla di PARAPLEGIA o PARAPARESI.
Tale condizione, a seconda della causa scatenante, può essere accompagnata anche da dolore più o meno intenso alla colonna vertebrale, come nel caso di traumi o prolasso/ernia del disco. A volte, ad esempio a causa di un’ernia cervicale, il dolore intenso accompagnato da rigidità del collo e atteggiamento a testa bassa, rappresenta il principale sintomo, e può precedere la paralisi.
Altre cause meno frequenti di paralisi sono gli infarti spinali, le poliradicoloneuriti e i tumori.

Cosa fare?
Qualora un cane o un gatto manifestino dolore, difficoltà nella deambulazione, fino alla paralisi completa, devono essere visitati immediatamente dal veterinario.
In seguito alla visita, il veterinario potrà proporre le indagini e gli esami più indicati per confermare il sospetto diagnostico e per proporre la terapia più adeguata.
In caso di sospetta ernia del disco e in funzione della gravità dei sintomi clinici, ad esempio, si può iniziare una terapia medica a base di cortisone e soprattutto RIPOSO ASSOLUTO IN GABBIA. Tuttavia, quando non si verifica un miglioramento dopo 12-24 ore, spesso è necessaria la terapia chirurgica.

inizio pagina